IDENTICHÉ? Per far ripartire il lavoro dalla propria identità

Il packaging marketing ci ha spiegato che l’identità dell’azienda investe non solo l’immagine coordinata ma anche la sostanza stessa del prodotto aziendale.

Il marketing relazionale ci ha mostrato che le aziende possono anche morire se non si considera l’umano nel mondo del lavoro.

La motivazione formativa ci ha convinto che una persona che non sta bene difficilmente darà il meglio di sé al lavoro.

Identità aziendale, identità relazionale, identità personale. Tre mondi interconnessi che possono diventare l’arma vincente. E si parte proprio dall’azienda. Perché è lei che crea i contesti delle nostre relazioni, è lei che possiamo rendere migliore con il nostro apporto. E questo ci fa stare incredibilmente meglio anche a noi.

Un percorso che è un vero e proprio identikit di tre relazioni fondamentali di cui bisogna riscoprire gli indizi per viverle al meglio.

  • L’IDENTITÀ AZIENDALE
    Vision e mission – brand e logo – memoria e futuro. Tre binari da (ri)vivere e (ri)attualizzare per essere grandi anche oggi.
  • L’IDENTITÀ RELAZIONALE
    Come vivere tra colleghi cercando di ottenere un bene comune e un bene per ciascuno. L’approccio cooperativo e l’approccio competitivo.
  • L’IDENTITÀ PERSONALE
    Motivazione personale e dignità del lavoro, perché possiamo essere anche l’ultimo operaio ma ciò non toglie che il nostro apporto sia fondamentale all’azienda. Come diventare “venditori” del marchio anche se siamo operativi o amministrativi.

La formazione proposta è un mix di pratica (esercizi, giochi, simulazioni) e di teoria (marketing, dinamiche di gruppo, branding, storytelling, ecc.) per portare le persone a un esercizio di consapevolezza delle proprie forze, dei propri limiti e delle possibilità di miglioramento.

In questo modo il corso è sia di gruppo che personale e personalizzabile.