REGISTRI DI CLASSE – La comunicazione efficace in aula

Non solo la scelta se un quaderno o un tablet ma un vero e proprio stile comunicativo. Come riuscire a usare tutte le risorse della comunicazione per vivere al meglio in aula il proprio compito: ascolto attivo, PNL, relazione empatica, tecniche di didattica…

Dopo il registro elettronico torna di moda lavorare sul nostro registro, quello che teniamo durante le nostre lezioni in aula.

Lavorare sul registro significa lavorare sul proprio stile comunicativo.

  • CONOSCERE I DESTINATARI

Partendo dal proprio nome ci rifacciamo il vocabolario su parole chiave come colleghi – soci/società – datore di lavoro – salario – imprenditore – equipe – consiglio – amministratore – capo.

  • TRASFORMARE IL TESTO

Ogni lezione può diventare diversa. Trasformare i testi non è una moda, piuttosto è un modo per avvicinare i ragazzi da un altro lato, e anche per ritrovare slancio nel preparare una lezione.

  • MIGLIORARE NOI STESSI

Noi siamo i più completi multimedia che i ragazzi hanno durante le ore di lezione. I nostri devices sono nella voce, nella postura, nella gestualità ma anche nella relazione, nel ricordo, nel sostegno.

  • OLTRE IL DIRE

Far lavorare i ragazzi per suscitare quella domanda di sapere che spesso non vediamo. Le tecniche di gruppo e di cooperative learning da alternare alla lezione classica per un mix vincente.

La formazione proposta è un mix di pratica (esercizi, giochi, simulazioni) e di teoria (delle relazioni sociali, della comunicazione…) per portare i docenti ad un esercizio di consapevolezza delle proprie forze, dei propri limiti e delle possibilità di miglioramento.
In questo modo, il corso è sia di gruppo che personale e personalizzabile.